Home Blog POINSETTIA DAY LEGGENDA CURE E MANUTENZIONE

POINSETTIA DAY LEGGENDA CURE E MANUTENZIONE

La storia della  POINSETTIA, Euphorbia Pulcherrima  Ovvero la famosa Stella di Natale. 

Dalla scoperta alla diffusione in tutto il Modo Occidentale

 

Devo dedicare un post nel Blog a questo magnifica pianta che colora le nostre case, uffici e i nostri ambienti per tutto il periodo Pre Festivo e acnhe oltre. 

Ovviamente tutti la conoscono come stella di Natale, ma il suo nome botanico è Poinsettia pulcherrima o Euphorbia pulcherrima. La pianta, spesso, dura solo un paio di mesi… ecco perché in questa pagina vedremo come curarla in primavera, in estate e in autunno così da farla sopravvivere fino al Natale successivo.
 

 Come non dedicare uno spazio ad  una delle piante simbolo  del natale? Oggi vi racconto la storia di come una pianta a cespuglio rossa sia diventata un simbolo .

Prima di tutto vi racconto la  grande storia imprenditoriale  di come è nata e si è diffusa questa pianta. 

 Nome scientifico  euphorbia pulcherrima, conosciuta come stella di natale ,ma non saprete  che c’è  un altro nome con cui viene chiamata : Poinsettia.

Questo nome deriva Joel Roberts Poinsett politico statunitense. Nel 1820 mentre si trovava in  Messico come ambasciatore rimase affascinato da una pianta con un cespuglio rosso ( eh già solitamente possono avere questo andamento) .L’attuale euphorbia pulcherrima.

 

      

 

Ancora non aveva un nome botanicamente riconosciuto, era una pianta nuova.  Fu così che Poinsett  la riportò a casa con sé e fu così che la pianta arrivò negli USA e cominciò a fiorire al di fuori della sua terra natia.

Il nome scientifico della pianta come abbiamo detto è Euphorbia Pulcherrima ovvero la più bella delle euforbie.

 Alexander von Humboldt (naturalista) durante un suo viaggio in America notò e portò  in Europa questa singolare pianta dalle foglie rosse.

 Il botanico Willdenow  la catalogò nel 1833 e le diede il nome con cui attualmente la conosciamo.

Forse non lo sai ma la storia della Stella di natale (euphorbia Pulcherrima) è una storia di successo partita da oltre ocerano ovvero dalla California.

Il protagonista di questa storia  agli albori di tutto è Paul Ecke  di origini tedesche che nel 1900 fece diventare un lavoro la commercializzazione delle stelle di natale.

Di certo un grande storia e  un grande progetto di marketing per quei tempi.

La commercializzazione e la divulgazione  delle stelle  avvenne ad opera di Ecke proprio dove nascono tutte le stelle ovvero lungo il Sunset Boulevard.

Come tutte le storie di successo imprenditoriale si parte da un commercio esiguo. All’inizio infatti Ecke vendeva rami recisi di euphorbia.  

Successivamente grazie ad una buona rete di vendita di negozi  di fiori a Los Angelse  e un  ottimo marketing ( aggiungerei!) la divulgò come pianta.  

 

     

 

L’identificazione in pianta natalizia avvenne principalmente poiché Paul Ecke jr. spinse e promosse l’euphorbia proprio durante le festività natalizie,presumo che il colore rosso abbia fatto il seguito.

Nel 1920  la famiglia Ecke investì in un progetto che ancora oggi gli porta successo, creò un ranch per coltivare le stelle di natale (ad oggi sembra che Ecke ranch abbia una superficie di oltre 16 ettari di serre) . 

Di certo la storia della stella di natale non poteva che trovare il suo trampolino di lancio proprio che nella walk of  fame.

Negli Stati Uniti è stata istituita una giornata in onore della stella di Natale che si celebra  il 12 dicembre.

Il Poinsettia Day, è dedicato al padre dell’industria della stella di Natale, Paul Ecke II, e coincide con l’anniversario della morte del suo scopritore, Joel Robert Poinsett.

 

       

 

CURE E MANTENIMENTO

Innanzitutto, eliminate la carta trasparente che avvolge la stella di Natale, quella carta decorativa rende la pianta più graziosa ma le sottrae luce e intensifica il rischio di malattie e ristagni idrici.

La pianta va posizionata in un luogo molto luminoso ma non in prossimità di correnti d’aria perché gli sbalzi di temperatura possono causare la caduta delle foglie e impedire una futura fioritura.

Nell’ideale, la poinsettia dovrebbe essere posta in una zona luminosa e con temperature comprese tra i 15 e i 20 °C. La fioritura si mantiene più a lungo quando la pianta è tenuta a temperature tra i 16 e i 18 °C.

Quando irrigare la Stella di Natale
Il terriccio non deve mai essere completamente asciutto. Le piante più grandi hanno bisogno di più acqua. Per innaffiare la pianta in modo corretto, tenete d’occhio il sottovaso e svuotatelo dopo dieci minuti dall’apporto idrico.

Rinvaso della Stella di Natale
Se la vegetazione è sproporzionatamente grande rispetto al contenitore, eseguite un attento rinvaso. E’ possibile che nel vostro vaso non sia presente un’unica pianta ma più arbusti che condividono lo stesso substrato. Se volete, potete moltiplicare dividendo fusti e radici ma fate molta attenzione a non danneggiare il delicato apparato radicale. Per il rinvaso usate delterriccio ben drenato ottenuto mescolando torba, sabbia e perlite.

La Stella di Natale si può trapiantare in giardino? 
No, in realtà tale pratica è sconsigliata a tutti, anche chi abita nelle zone a clima più mite. Chi proprio vuole sperimentare: solo quando la pianta avrà raggiunto un elevato sviluppo, con fusti robusti, solo chi abita nell’Italia Meridionale, dove crescono bene anche banani e datteri, può tentare di trapiantare la poinsettia in giardino.

Come curare la Poinsettia in primavera ed estate

Quando le temperature esterne si saranno stabilizzate intorno ai 15 °C (anche di notte), la stella di Natale in vaso può essere spostata all’esterno. La posizione dovrà essere luminosa ma lontana dai raggi diretti del sole. In primavera bisognerà poi bagnarle solo una volta a settimana. Concimate la stella di Natale a inizio estate con un fertilizzate ricco di potassio e fosforo. In ottobre, con l’arrivo dell’autunno, riportate la pianta all’interno.


Da noi trovate un vasto assortimento. 

 

Vivai Morselli aderisca anche al progetto europeo sulla diffusione della Stella di Natale "Stars for europe"!


FONTI :https://www.ideegreen.it/poinsettia-coltivazione-cure-105266.html

             https://www.verdiecontenti.it/la-storia-stelladinatale-euphorbia-pulcherrima/

 


ORDINA E RITIRA

Chiama e ordina i tuoi prodotti
Ritira direttamente nel nostro vivaio

COSA DICONO DI NOI

Ottimo servizio ! Abbiamo commissionato a questo garden ( in particolare a Raffaele) gli addobbi della nostra unione ! E che dire , ha fatto un lavoro meraviglioso . Grazie garden morselli ! Grazie Raffa , sei una persona speciale, continuate cosi!
Borghi Stefano
Ho fatto fare un mazzo di fiori per la mia compagna, ho trovato personale molto disponibile, per cercare di capire i miei gusti, ho fatto un figurone!!!! Grazie
Piero Zambelli
Scelta infinita, varia e di ottima qualità. Personale disponibile e preparato, arredi di un gusto infinito.
Buona parte del mio salone é arricchito da elementi e piante di questo vivaio.
Francesco Abbottoni
Il matrimonio di mia sorella, è stato molto suggestivo ogni particolare era davvero curato, personale disponibile e competente. Quando hanno portato il bouquet mia sorella ha pianto di gioia, le abbiamo dovuto sistemare il trucco 2 volte!
Filomena Bergamini
Io mi sono sposata a maggio, hanno fatto un bellissimo servizio dalla macchina,alla chiesa e infine al ristorante. Bravissimo a Raffaele.
Patrizia Cocco
Importante punto di riferimento vivaistico della regione Emilia Romagna. Merita una visita.
Bertellini Albano