Home Progetti ACETO BALSAMICO DI MODENA DOP

ACETO BALSAMICO DI MODENA DOP

L’Azienda Agricola  Morselli nasce nei primi anni del 1900, quando il suo “fondatore”, Paolo Mor­selli, costruisce la sua prima acetaia e inizia a produrre e vendere aceto balsamico - in­sieme al vino di sua produzione (Lambrusco di Sorbara) - ai pri­vati e alle trattorie della zona. 
Dopo parecchi anni, esatta­mente all’inizio degli anni ‘90, spinto dal desiderio di far “ri­nascere” l’antica acetaia del nonno (CHI HA DECISO: NIPOTI O PRONIPOTI) il nipote Claudio decide di ri­partire esattamente dal punto in cui era arrivato il nonno Paolo. 
Inizia così la produzione di Aceto Balsamico Tradizionale DOP e Aceto Balsamico IGP dell’Acetaia Morselli.

 

L’Aceto Balsamico prodotto dall’Acetaia Morselli ha ca­ratteristiche organolettiche uniche; il nostro Aceto Balsa­mico infatti conserva tutto il sapore delle uve modenesi con le quali viene prodotto e la fra­granza dei pregiatissimi legni delle botti nelle quali viene lasciato invecchiare per decine di anni. Il nostro Aceto Balsa­mico viene prodotto in quanti­tà limitata per poter mantenere inalterati nel tempo i tratti ti­pici dell’antica tradizione mo­denese, tratti che lo hanno reso famoso in tutto il mondo e unico nel suo genere. 
L’Acetaia Morselli produce 2 tipi di Aceto Balsamico: aceto balsamico IGP e aceto balsamico DOP.

 

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. (Denominazione Origine Protetta) 

L’Aceto Balsamico Tradizio­nale di Modena DOP dell’A­cetaia Morselli viene prodotto secondo il rigido disciplinare dalla Consorteria di Spilam­berto, che stabilisce che l’Ace­taia sia certificata, che le botti siano marchiate e certificate una ad una, e che il mosto uti­lizzato provenga esclusivamen­ed intenso rilasciato dai legni, tipico dell’aceto balsamico. 
Sono infatti l’invecchiamento e i passaggi dell’aceto (travasi) tra le varie botti della batteria, rigorosamente effettuati ogni anno, che creano l’armonia, intesa come rapporto ideale tra la parte dolce e quella acida.


Medaglia d’oro all’ Aceto Balsamico DOP

Nel 2012, il nostro Aceto Basl­samico Tradizionale di Modena DOP ha vinto la medaglia d’oro in occasione del Palio di San Gio­vanni, un palio in cui concorro­no ben 1.500 partecipanti ogni anno, per un totale di oltre 13 mila assaggi complessivi. 
Durante la gara e per alcune set­timane 160 Maestri Assaggiatori, oltre agli Assaggiatori e agli Al­lievi lavorano per valutare tutti i campioni di Aceto Balsamico Tradizionale di produzione fami­liare consegnati alla Consorteria.

 

Rincalzi e travasi

I rincalzi e travasi sono fon­damentali per l'ottenimento dell'Aceto Balsamico Tradizio­nale di Modena. Ogni anno solitamente a fine inverno , partendo dalla botte più pic­cola, da cui si preleva l'Aceto Balsamico Tradizionale di Mo­dena DOP, che si imbottiglierà o si userà in cucina, si travasa, dal barile immediatamente più grande, una certa quantità di aceto, fino al raggiungimentodel livello desiderato. Questo Passaggio si ripete per tutte le botti, che costituiscono la Bat­teria. L'aceto prelevato e tra­vasato, dalle botti più grandi deriva da una sapiente misce­lazione di mosto cotto, ottenu­to dalla bollitura della prima spremitura delle uve locali, e aceto forte. Questa miscela Posta nelle botti ad invecchia­re, si trasforma in Aceto Balsa­mico Tradizionale di Modena. 
Per una corretta maturazione ed invecchiamento dell'aceto, occorre che durante le opera­zioni di prelievo e travaso, non si scenda mai al di sotto della metà della capacità della botte da cui si preleva.

 

Ricetta: Sformato di spinaci


Ecco a voi la ricetta per lo sfor­mato di spinaci ricotta, patate e aceto Balsamico , facilissimo da realizzare in soli 45 minuti. Il no­stro sformato dovrà essere servi­to tiepido per godere totalmente del sapore della ricotta romana fresca. Anche i bambini lo man­geranno volentieri, apprezzandola cremosità di questo secondo piatto, che lo renderà molto si­mile ad un budino salato. 

 

Ingredienti: 

• 1 Kg Di Spinaci 
• 500 Gr Di Patate 
• 150 Gr Di Ricotta 
• 1 Tuorlo 
• 3 Cucchiai di Panna 
• Sale 
• Pepe 
• Aceto Balsamico 

 

Preparazione: 

1) Mondate, lavate e cuocete gli spinaci per 3 minuti in acqua. Scolateli, strizzateli e fateli intiepidire.
2) Lessate le patate, sbuccia­tele tiepide e mettetele nel passaverdure con gli spinaci freddi e la ricotta setacciata.   Mescolate, unite il tuorlo, la panna, il sale e il pepe. 
3) Foderate uno stampo con la carta da forno e riempitelo con l’impasto, premendo leggermente con le mani. Coprite con dell’altra carta da forno e ponete nel frigo per 3 ore. 
4) Capovolgete su un piatto, tagliate lo sformato a spic­chi e servitelo tiepido con un filo di aceto balsamico.

 

Siamo il Garden/vivaio di riferimento per le zone di Medolla, Cavezzo, Concordia, Mirandola, Carpi, Modena.


ORDINA E RITIRA

Chiama e ordina i tuoi prodotti
Ritira direttamente nel nostro vivaio

COSA DICONO DI NOI

Ottimo servizio ! Abbiamo commissionato a questo garden ( in particolare a Raffaele) gli addobbi della nostra unione ! E che dire , ha fatto un lavoro meraviglioso . Grazie garden morselli ! Grazie Raffa , sei una persona speciale, continuate cosi!
Borghi Stefano
Ho fatto fare un mazzo di fiori per la mia compagna, ho trovato personale molto disponibile, per cercare di capire i miei gusti, ho fatto un figurone!!!! Grazie
Piero Zambelli
Scelta infinita, varia e di ottima qualità. Personale disponibile e preparato, arredi di un gusto infinito.
Buona parte del mio salone é arricchito da elementi e piante di questo vivaio.
Francesco Abbottoni
Il matrimonio di mia sorella, è stato molto suggestivo ogni particolare era davvero curato, personale disponibile e competente. Quando hanno portato il bouquet mia sorella ha pianto di gioia, le abbiamo dovuto sistemare il trucco 2 volte!
Filomena Bergamini
Io mi sono sposata a maggio, hanno fatto un bellissimo servizio dalla macchina,alla chiesa e infine al ristorante. Bravissimo a Raffaele.
Patrizia Cocco
Importante punto di riferimento vivaistico della regione Emilia Romagna. Merita una visita.
Bertellini Albano